Home MLS WORLD Gli americani da seguire in Europa

Gli americani da seguire in Europa

di Nicolò Grosso

Dopo circa un mese durante cui abbiamo potuto concentrarci esclusivamente sulla MLS, sono finalmente ripartiti praticamente tutti i campionati europei. Per gli appassionati di soccer U.S.A., ciò significa anche poter seguire le avventure dei moltissimi calciatori americani in Europa.

Americani in Europa: chi seguire nel 2020/2021

Pulisic WEah e Yedlin per MLS Magazine italia

Questi, dal canto loro, avranno grande voglia di mettersi in mostra per guadagnarsi la chiamata della nazionale a stelle e strisce per una delle quattro grandi competizioni internazionali che questa sarà chiamata ad affrontare (CONCACAF Nations League, Gold Cup, Mondiale U-20 e Olimpiadi).

Per questo motivo, sono molti gli yankee da cui ci attendiamo un grande stagione.

In particolare, c’è grande attesa per due grandissime promesse del calcio americano, che hanno entrambe cambiato maglia durante questo calciomercato, trovando casa in due dei più grandi club del pianeta. Ci riferiamo, naturalmente, a Weston McKennie, neo-acquisto della Juventus, e Sergiño Dest, appena passato al Barcellona.

Italia

Juve, McKennie ufficiale: "E' un sogno che diventa realtà" - Tuttosport

Immagine presa da «Tuttosport»

Il centrocampista bianconero, a cui abbiamo recentemente dedicato una lunga analisi, ha sorpreso in positivo nelle prime uscite con la maglia della Vecchia Signora. Si tratta dell’unico calciatore statunitense della nostra Serie A. In Serie B, però, c’è Andrija Novakovich, attaccante che sta facendo abbastanza bene a Frosinone.

Spagna

Immagine presa da «fcbarcelona.com»

Dest, invece, deve ancora esordire con i blaugrana, ma ha sicuramente le qualità tecniche e atletiche per fare molto bene. Proprio lui, probabilmente, è, in prospettiva, il più grande talento in casa USMNT. Non è, però, l’unico giovane statunitense che milita nella squadra catalana. A fare compagnia all’ex Ajax, infatti, c’è Konrad de la Fuente, talentuoso esterno d’attacco classe 2001, che quest’anno farà probabilmente la spola tra la prima e la seconda squadra.

Restando in Spagna, nelle serie minori ci sono Shaq Moore (terzino destro del Tenerife, in LaLiga2) e Joshua Pérez, ala ex Fiorentina e LAFC, ora in forza all’Ibiza, in terza divisione.

Fra i migliori campionati del nostro continente, però, quelli con più giocatori statunitensi sono Bundesliga e Premier League.

Germania

Alcuni dei migliori calciatori americani che hanno giocato in Bundesliga negli ultimi anni – Foto del sito bleacherreport.com

Degli americani in Bundesliga avevamo già parlato ai tempi della ripresa del campionato tedesco dopo lo stop per il coronavirus. Non ci sono più McKennie e Steffen, ma i big del USMNT che giocano nel principale campionato della Germania sono ancora molti. Fra quelli di esperienza ci sono Timothy Chandler, terzino dell’Eintracht Francoforte, e John Anthony Brooks, centrale del Wolfsburg. Fra i giovani, invece, le principali stelle sono Gio Reyna (trequartista del Borussia Dortmund), Josh Sargent (punta del Werder Brema) e Tyler Adams (mediano o terzino destro del RB Lipisa).

In questo avvio di stagione, inoltre, si è ben segnalato Chris Richards, difensore classe ’99 del Bayern Monaco. Si tratta del miglior giovane statunitense in quel ruolo, ma non è ancora chiaro se farà parte stabilmente della prima squadra, o se invece verrà fatto maturare ancora nella formazione riserve.

Lo stesso discorso vale anche per il coetaneo Nick Taitague, trequartista dello Schalke 04. Rispetto a Richards, però, per lui, le possibilità di trovare spazio fra i grandi sono davvero pochissime.

Chi, invece, farà sicuramente parte della squadra B del Bayern, in 3.Liga è Taylor Booth, centrocampista diciannovenne che ha origini italiane.

In 2.Bundesliga, invece, ci sono Alfredo Morales (trentenne centrocampista del Fortuna Düsseldorf, da tre anni fuori dal giro della nazionale U.S.A.), Bobby Wood (attaccante ventisettenne dell’Amburgo) e Julian Green (attaccante venticinquenne che da giovane prometteva molto bene, ma che ora si ritrova a giocare nel Greuther Fürth).

Anche Terrence Boyd, come Green, gioca oggi a un livello più basso di quanto ci si potesse aspettare qualche anno fa. A 29 anni, infatti, l’attaccante ex Toronto e USMNT, gioca nel Hallescher, in 3.Liga: lo stesso campionato in cui milita il Lubecca del difensore statunitense Ryan Malone.

Inghilterra

Anche oltremanica, come detto, gli yankees non mancano assolutamente.

Ci sono, innanzitutto due big della nazionale come Christian Pulisic (Chelsea) e DeAndre Yedlin (Newcastle, ma sul mercato), che non hanno certo bisogno di presentazioni.

In Premier, poi, c’è il talentuoso portiere ex Columbus Crew Zack Steffen, che quest’anno farà il vice-Ederson al Manchester City.

La squadra del massimo campionato inglese che ha più americani in rosa, però, è il Fulham, che ha ingaggiato Antonee Robinson dal Wigan, che ha raggiunto Tim Ream, che è dei Cottagers da ormai cinque anni. Il primo è un terzino sinistro classe ’97 che spinge molto, e che in passato è stato cercato dal Milan. Il secondo, invece, è un esperto centrale difensivo, che vanta anche 40 apparizioni con la maglia della nazionale degli Stati Uniti.

Stesso ruolo, ma dieci anni in meno (22) rispetto a Ream, invece, per Cameron Carter-Vickers, che potrebbe rappresentare, insieme a Richards del Bayern Monaco, il futuro della difesa degli U.S.A., anche se quest’anno non troverà molto spazio nel suo Tottenham.

Scendendo di livello, in Championship si trovano Geoff Cameron, Giles Philips, Matthew Olusonde e Duane Holmes. I primi due sono difensori centrali. Cameron ha 35 anni, è il capitano del QPR, e ha trascorso una vita a difendere la causa del USMNT. Philips (23 anni), invece, è una riserva del Wycombe. Al contrario, il terzino destro Olusonde (22 anni), è un punto fermo del Rotherham United, e lo stesso vale per Holmes (25 anni), buon centrocampista, e già in orbita nazionale.

In League One (terzo livello del calcio britannico), invece, ci sono due ali offensive molto interessanti: Lynden Gooch del Sunderland (24 anni) e Indiana Vassilev del Burton Albion (19). Soprattutto il primo, se confermerà le aspettative che ci sono su di lui, potrà ambire, in estate, a una convocazione per Olimpiadi, Gold Cup o Nations League.

Francia

Riattraversiamo ora il Canale della Manica, questa volta nel senso opposto, per andare in Francia, dove ci sono alcuni giovani attaccanti statunitensi davvero interessanti.

Partiamo dalla Ligue 2, dove giocano Patrick Koffi, 2001 del Paris FC e, soprattutto Nicholas Gioacchini, italo-americano classe 200, che si è messo in mostra in questo inizio di stagione, segnando due reti nelle prime sei giornate di campionato.

Se parliamo di americani in Francia, però, il vero fiore all’occhiello è Tim Weah, figlio del mitico George, vincitore del Pallone d’Oro 1995. È un classe 2000 del Lille, e da lui ci si attende, giustamente, una stagione di grandissimo livello, perché è uno dei più grandi talenti di cui può disporre la nazionale a stelle e strisce. Ha infatti un potenziale enorme, anche se finora è stato frenato da continui infortuni, che ci auguriamo possano lasciarlo in pace, d’ora in poi.

Non si tratta, però, dell’unico yankee dei Dogues. La squadra di Lilla, infatti, punta molto sulle giovani promesse d’oltreoceano, e ha, nelle proprie giovanili, anche l’attaccante sedicenne Kaile Auvray, e, probabilmente, in futuro acquisterà anche Reggie Cannon.

Portogallo

cannon mls lille mls magazine italia

Il giovane terzino ex Dallas, infatti, si è appena trasferito in Portogallo, al Boavista, che è una sorta di club satellite dei francesi.

Olanda

Ajax Sign USMNT U-20 Star Alex Mendez from Freiburg

Alex Mendez. Foto presa da «beinsports.com»

Le principali stelle del soccer si trovano, come abbiamo visto, nei cinque migliori campionati europei, ma anche l’Eredivise non scherza, in quanto a giovani talenti statunitensi.

In Eredivise, infatti, anche dopo la partenza di Dest, ci sono moltissimi giovani americani decisamente interessanti.

In particolare, sono da tenere d’occhio Richie Ledezma e Alex Mendez, rispettivamente di PSV e Ajax. Si tratta di due centrocampisti offensivi di enorme qualità, entrambi classe 2000. Entrambi, probabilmente, giocheranno un po’ in prima squadra e un po’ nelle formazioni U21.

Appena un gradino più in basso, forse, si collocano l’attaccante Sebastian Soto, 2000 del Telstar (seconda divisione), e Ulysses Llanez, classe 2001, ala o attaccante dell’Hereenveen.

Oltre a Ledezma, fra gli U21 americani del PSV c’è anche il coetaneo Chris Gloster, terzino sinistro.

Sulla corsia opposta, invece, l’Emmen (Eredivise) può contare su Desevio Payne (24 anni), che però non sembra avere il talento necessario per competere, a livello di nazionale, con colleghi del calibro di Dest, Cannon e Yedlin.

Infine, c’è Luca de la Torre, esterno destro classe ’98 dell’Heracles. Di origini spagnole, de la Torre ha sicuramente talento, ma difficilmente avrà una possibilità in nazionale, vista l’abbondanza di talento di cui può disporre il C.T. Berhalter in quella zona (Weah, Pulisic, Morris, Arriola, Llanez…).

Belgio

Matt Miazga - Wikipedia

Matt Miazga ai tempi dei NY Red Bulls (2013-2016)

Come la Eredivise, anche la Jupiler League belga è ricca di calciatori americani interessanti.
Su tutti, spicca Matt Miazga, venticinquenne appena passato dal Chelsea all’Anderlecht, che vanta 18 apparizioni in nazionale.

Come lui, in orbita USMNT c’è anche il coetaneo Ethan Horvath, che però, nel Club Bruges, svolge il ruolo di secondo portiere, alle spalle dell’ex Liverpool Mignolet.

Una riserva è anche il classe ’94 Brendan Hines-Ike, difensore del Kortrijk, mentre è partito molto bene Joseph Efford, attaccante del Waasland-Beveren. Nelle prime sette giornate di campionato, il classe 1996 ha messo a segno due reti e servito tre assist.

Un altro americano da osservare in Belgio è Chris Durkin, ventenne mediano titolare del Sint-Truiden. L’ex D.C. United vanta diverse apparizioni nelle selezioni giovanili degli U.S.A., e ora punta a conquistarsi una convocazione in nazionale maggiore.

Danimarca

Future USMNT on Twitter: "Emmanuel Sabbi struck again for Hobro today! His last 3 games: 10/27 vs. Silkeborg: ⚽️ 11/3 vs. Odense: ⚽️ 11/10 vs. Nordsjælland: ⚽️ Sabbi now has 6 goals

Emmanuel Sabbi

Più a Nord, in Danimarca, ci sono altri yankees piuttosto interessanti.

Fra questi, il migliore è sicuramente Emmanuel Sabbi, classe ’97 dell’Odense: un’ala destra fulminea.

Subito dopo, viene Jonathan Amon, ala sinistra classe ’99 del Nordsjaelland, che è già stato convocato due volte in nazionale.

La convocazione di Berhalter per i prossimi impegni del USMNT, invece, sembra essersela guadagnata Christian Cappis, difensore centrale classe 1999 del Hobro IK (seconda divisione).

Più grande di un anno rispetto a Cappis, Haji Wright si sta rendendo conto di un buon inizio di stagione col suo Sønderjysk. Fino ad ora, in quattro gare, l’attaccante ha segnato tre reti.

Infine, c’è Michael Lansing, secondo portiere del Horsens, che quest’anno proverà a prendersi il posto da titolare.

Norvegia

Henry Wingo | Seattle Sounders FC

Wingo con la maglia dei Seattle Sounders, dal cui sito è stata presa la foto

Restiamo in Scandinavia, per fare il nome dell’ex Seattle Sounders Henry Wingo, che nei due anni al Molde si è evoluto, arretrando il suo raggio d’azione e diventando un terzino destro. Ha gamba e qualità discrete, anche se non abbastanza elevate per impensierire i big del USMNT nel suo ruolo.

Svezia

Più a Est, nell’Allsvenskan svedese, giocano cinque calciatori americani.

Tre di questi hanno già vestito la maglia della nazionale a stelle e strisce: il centrocampista del Helsingborgs Mix Disckerud, l’ala destra dell’Örebro Romain Gall, e l’attaccante dell’Hammarby (squadra di cui Zlatan Ibrahimovic è co-proprietario) Aron Johannsson.

Ci sono, poi, Nebiyou Perry, ’99 ala sinistra dell’Östersund, e Jake McGuire, secondo portiere dell’Örebro.

Finlandia

L’unico statunitense in Veikkausliiga è Tim Murray, esperto portiere del Honka.

Scozia

Former DC United Homegrown Ian Harkes signs for Scottish club Dundee United | MLSsoccer.com

Ian Harkes. Foto presa da «mlssoccer.com»

Ritorniamo in Gran Bretagna, più precisamente a Nord, in Scozia. In Premiership, infatti, milita una squadra con due centrocampisti degli Stati Uniti. Si tratta del Dundee United di Ian Harkes e Dillon Powers. Il primo (25 anni), è una mezzala che è già stata convocata in nazionale, mentre il secondo (29 anni), è un trequartista che sembra aver perso, ormai definitivamente, il treno del USMNT.

Slovacchia

Nella prima serie slovacca gioca Eduvie Ikoba, classe ’97 attaccante dell’AS Trencin.

Polonia

Nell’Ekstraklasa polacca c’è da tenere d’occhio il giovane centrocampista classe 2000 del Raków Częstochowa Ben Lederman.

Austria

Erik Palmer-Brown - Wikipedia

Nella Bundesliga austriaca, dal Manchester City, è appena arrivato un giocatore importante come Eric Palmer-Brown, difensore centrale classe 1997, che ha scelto l’Austria Vienna per provare a riprendersi un posto in nazionale, da cui è stato convocato solamente due volte.

Grecia

Nelle serie minori elleniche militano diversi calciatori americani, mentre nella Super Leage 1, il primo livello, c’è soltanto Gboly Ariyibi, ala del Panetolikos.

Israele

A Est, nel campionato israeliano ci sono i ventottenni Josh Cohen, portiere del Maccabi Haifa, e George Fochive, centrocampista del Hapoel Kfar Saba.

Turchia

Tyler Boyd - Profilo giocatore 20/21 | Transfermarkt

Foto presa da «Transfermarkt»

Chiudiamo con la Süper Lig turca, dove ci sono due giocatori che ambiscono legittimamente a un posto nel USMNT.

Il primo è Tyler Boyd, esterno d’attacco del Besiktas, che ha ottime doti atletiche, e che sta giocando più del previsto in questo inizio di stagione, in cui spesso è stato schierato dall’inizio dall’allenatore dei bianconeri di Istanbul.

Il secondo, invece, è Eric Lichaj, terzino destro navigato, che sta stupendo insieme al suo Karagümrük, squadra in cui militano tre vecchie conoscenze del calcio italiano, Emiliano Viviano, Lucas Biglia e Ervin Zukanovic.

0 0 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x