Home MATCH REVIEW MLS Match Review: tutti i temi della Week 12

MLS Match Review: tutti i temi della Week 12

di Nicolò Grosso

Ieri, con la larga vittoria per 4-1 dei Philadelphia Union sui Montreal Impact, si è conclusa la settima giornata di MLS post-MLS is Back Tournament, che, per la maggior parte delle squadre, corrispondeva alla Week 12 di regular season.

Tutti i temi della Week 12 di MLS

Valeri Potland Timbers - MLS Magazine italia

Questo weekend di MLS ci ha regalato grandissime emozioni e alcuni risultati sorprendenti. Ci ha fornito inoltre diverse indicazioni interessanti.

Ecco un’analisi dei principali temi della Week 12 di MLS.

Dallas on fire, male i Galaxy

View this post on Instagram

just an absolute great day to have a great day

A post shared by FC Dallas (@fcdallas) on

Il turno di MLS è iniziato con la super-vittoria di FC Dallas contro i Colorado Rapids. Il match, terminato 4-1, è stato a senso unico, con i rossoblù che hanno dominato, giocando il loro solito calcio veloce e offensivo, trascinati da Mosquera (autore di una tripletta) e Jara.  Sabato sera, poi, i texani si sono ripetuti, sconfiggendo per 3-2 Sporting Kansas City, che fino ad allora guidava la classifica di Western Conference. La partita contro SKC è stata aperta e spettacolare fino all’ultimissimo arrembaggio dei Wiz, ma alla fine l’ha spuntata Dallas. Il bomber Franco Jara è andato in gol ancora una volta (doppietta), ma il migliore in campo, forse, è stato il giovane centrocampista Tanner Tessman, prodotto del vivaio dei Toros, che ha giocato una grande partita, recuperando diversi palloni e esibendosi in numerose ottime conduzioni palla al piede.

Con questa doppia vittoria, Dallas ha scalato diverse posizioni nella cortissima classifica di Western Conference. Ora, infatti, la squadra del Texas è terza, e si è portata a una sola lunghezza da Kansas City, che ha perso la prima posizione, e ora si trova al secondo posto.

I Colorado Rapids, invece, dopo il k.o. del Toyota Stadium, si sono rifatti allo StubHub Center di Carson, dove hanno battuto per due reti a zero i Los Angeles Galaxy, grazie alle reti di Basset e Lewis. Brutta prova per i Galaxy, che oltre alla sconfitta interna, hanno subito anche l’espulsione del giovane talento Araujo.

Dopo questa partita, i Rapids hanno fatto un bel salto in avanti in classifica, e ora hanno un punto in più dei californiani, che si trovano al limite della zona playoff.

Earthquakes asfaltati, ancora una volta

Valeri Potland Timbers - MLS Magazine italia

Dopo il pareggio ottenuto nell’ultima gara dello scorso turno contro i L.A. Galaxy e l’1-1 contro i Portland Timbers nella prima partita della nuova giornata, i San José Earthquakes sembravano finalmente aver trovato un assetto stabile.

Soltanto, pochi giorni più tardi, però, sul campo del Providence Park, è arrivata una secca smentita: gli stessi Timbers hanno sconfitto – o meglio, asfaltato – i Quakes con un netto 6-1. Per i californiani si tratta della seconda figuraccia nel giro di meno di due settimane, dopo il 7-1 subito dai Seattle Sounders. La squadra di Almeyda, dopo una seconda parte della scorsa stagione molto buona e dopo un MLS is Back Tournament convincente, è entrata in un tunnel da cui non riesce più a uscire. Da quando è ripartita la regular season di MLS, infatti, i nerazzurri non hanno ancora vinto. San José ha problemi di ogni genere, ma quello più evidente è quello che riguarda la difesa, che è un vero e proprio colabrodo: 33 sono i gol subiti in 12 giornate. Ciononostante, gli Earthquakes sono sì ultimi a ovest, ma a soli 4 punti dalla zona playoff. Almeyda dovrà trovare al più presto una soluzione ai problemi difensivi della sua squadra. Solo così la qualificazione alla post-season sarà possibile.

Molto bene, invece, Portland, che, nella doppia sfida contro San José, ha mostrato la sua buona tenuta difensiva, il suo grande potenziale offensivo e l’immenso talento dei suoi giocatori, Diego Valeri su tutti (doppietta per lui). I Timbers, ora, sono quinti in Western Conference.

Suicidio Montreal, Vancouver in ripresa, male RSL, ancora bene Philadelphia

Tierry Henry saluta la MLS? | MLS MAGAZINE ITALIA

Dopo gli ottimi risultati delle scorse giornate, i Montreal Impact avevano la possibilità di vincere il girone canadese di MLS e qualificarsi alla finale di Canadian Championship, che assegna un posto per la CONCACAF Champions League. Per farlo, dovevano solamente battere i Vancouver Whitecaps, una squadra sulla carta nettamente inferiore a quella allenata da Henry. La sfida fra le due compagini canadesi, invece, è terminata 3-1 per i Whitecaps, che hanno poi sconfitto 1-2 anche Real Salt Lake.

Vancouver, ora, dopo 3 vittorie in 4 partite, è entrata in zona playoff.  La squadra di coach Dos Santos è piuttosto debole in difesa, e per questo non sembra avere i mezzi per poter ambire a un posto in post-season. A colmare questa grave carenza, però, per adesso, ci stanno pensando le stelle della squadra: gli attaccanti Cavallini e Montero, e il giovane centrocampista offensivo Baldisimo.

Gli Impact, invece, hanno perso poi anche contro i Philadelphia Union. Un turno di MLS da dimenticare per la franchigia di Saputo, che però rimane abbastanza tranquilla al sesto posto della Eastern Conference,  in piena zona palyoff.

Gli Union, invece, ancora una volta, hanno vinto e convinto, e restano secondi a Est. La loro vittoria è stata facilitata dall’espulsione nel primo tempo di Quioto, il quale, con un grandissimo gol, aveva portato avanti Montreal, ma la squadra della Pennsylvania ha dato un’altra dimostrazione della sua forza. In mostra si sono messi, ancora una volta, oltre a bomber Przybylko (autore di una doppietta), i giovani Fontana (un gol) e Aaronson (un assist).

Salt Lake, che ha vinto solamente una delle ultime sei partite, è ora penultima a Ovest. Lo stato di forma dei suoi ragazzi deve certamente preoccupare coach Juarez. La classifica, invece, no: RSL è a una sola lunghezza dai Galaxy, che sono ottavi.

NYCFC sono due squadre forti, ma fanno fatica senza i top players

NEW YORK, NEW YORK – March 12: Maximiliano Moralez #10 of New York City FC in action during the NYCFC Vs D.C. United regular season MLS game at Yankee Stadium on March 12, 2017 in New York City. (Photo by Tim Clayton/Corbis via Getty Images)

Quella di sabato sera fra i New England Revolution e New York City FC è stata una sfida fra due buone squadre, ma eccessivamente dipendenti dai loro principali DP. Il risultato, pertanto, non poteva che essere un noiosissimi zero a zero. Le formazioni di Bruce Arena Ronny e Delia sono molto solide, ma, senza i rispettivi top players, nonché registi, Carles Gil e Maxi Moralez, faticano a creare gioco.

Entrambe le squadre sono in piena zona playoff, ma, nel caso dovessero confermare la loro qualificazione alla post-season, dovranno sperare di avere i loro campioni a pieno servizio, oppure trovare soluzioni alternative.

Seattle e Columbus continuano a volare

Zardes MLS Magazine Italia

Fonte Columbus Crew

Nel big match del fine settimana di MLS, i Seattle Sounders hanno rifilato un secco 3-0 a LAFC. La partita è stata bella e divertente, e più equilibrata di quanto faccia pensare il risultato. Alla fine, però, Seattle ha vinto meritatamente, trascinata dai suoi migliori giocatori, Lodeiro e Ruidiaz. L’uruguaiano ha realizzato una doppietta nel primo tempo, ma i suoi gol, arrivati entrambi su rigore, sono arrivati per due regali della difesa di Los Angeles, con Jakovic e Blessing che hanno commesso due falli molto sciocchi.

La difesa di LAFC è un vero problema, con la cessione di Zimmerman che non è stata adeguatamente compensata con un acquisto di livello. Anche i Sounders qualche problema difensivo ce l’hanno, ma il resto della squadra funziona a meraviglia e, fin qui, i difetti sono stati coperti alla grande. Quella di Seattle, anzi, è la miglior difesa della Western Conference. I californiani, invece, non possono contare su un portiere del livello di Frei e, complici l’inesperienza di alcuni elementi del roster e, soprattutto, l’infortunio di Carlos Vela, stanno pagando lo scarso rendimento di alcuni loro difensori.

Dopo questa giornata, i Seattle Sounders hanno conquistato la leadership della Western Conference, mentre LAFC è uscito dalla zona playoff, rimanendo però appaiato ai cugini di L.A. Galaxy.

La Eastern Conference, invece, fino a adesso, ha avuto come padroni praticamente indiscussi i Columbus Crew, che stanno letteralmente  volando in questa regular season di MLS. Il volto principale dei gialloneri è quello dell’attaccante del USMNT Gyasi Zardes, che ha segnato un altro gol, ed è il secondo miglior marcatore del campionato, con 10 gol in 12 partite.

Questa giornata, i Crew hanno battuto 2-0 Nashville, che comunque rimane, per un solo punto, in zona playoff. La squadra del Tennessee, per 65 minuti, ha giocato meglio degli avversari, ma non è riuscita a concretizzare le occasioni create. Si confermano dunque i problemi realizzativi per la nuova squadra di MLS, che spera di risolverli con l’acquisto del DP Cadiz.

Il golazo di Medunjanin

Quella tra Fc Cincinnati e NY Red Bulls è stata una partita fra due squadre che non stanno vivendo una grande stagione. In campo, infatti, non è andato in scena un incontro entusiasmante, ma, alla fine, la formazione allenata di Jaap Stam, che ha giocato un filo meglio, ha ottenuto i tre punti grazie all’incredibile gol, direttamente da calcio d’angolo, di Haris Medunjanin. Quello che ha realizzato il bosniaco è stato il sesto “olimpico” nella storia della MLS.

Ora, i Red Bulls rimangono al centro della zona playoff, mentre la franchigia dell’Ohio si è portata al decimo posto della Eastern Conference, l’ultimo valido per l’accesso alla fase finale.

Orlando continua a stupire e Chicago a deludere

Nani Moutinho Orlando City MLS Magazine Italia

In una sfida fra due squadre in uno stato di forma diametralmente opposto, Orlando City si è confermata la squadra migliore, ha battuto 4-1 i Chicago Fire, che continuano a incamerare risultati deludenti. I Fire, per la verità, non hanno nemmeno giocato male, ma gli avversari, guidati da Nani e Mueller, che quest’anno sembra inarrestabile, sono stati troppo superiori.

Lions non si sono mai qualificati alla post-season, ma quest’anno, dal momento che sono terzi a Est, hanno tutte le carte in regola per farcela. Secondo il portiere Gallese, anzi, l’obiettivo della squadra della Florida è addirittura la vittoria della MLS Cup.

Chicago, invece, se continua così, rischia seriamente di rimanere, ancora una volta, esclusa dalla fase a eliminazione diretta, visto che ora si trova all’ultimo posto della Eastern Conference.

Spettacolo a Washington e Houston

Le due partite più belle ed equilibrate del fine settimana di MLS sono state D.C. United-Toronto e Houston Dynamo-Minnesota, entrambe terminate 2-2.

Per D.C., penultima a Est, si tratta di un ottimo risultato, mentre Toronto, quarta, nonostante non possa sorridere, si può consolare con il gol del ritrovato Akinola, oltre a quello del solito Pozuelo. Il giovane attaccante, se tornerà a star bene, sarà un’arma in più per il finale di stagione di TFC.

Quello fra le due squadre di Western Conference, invece, è un pareggio che va bene a entrambe. Houston, infatti, rimane fuori dalla zona playoff, ma ha comunque ottenuto un punto contro una squadra più forte. L’attacco dei Dynamo, inoltre, dopo aver patito l’addio di Elis nelle scorse due partite, si è ripreso alla grande, segnando due gol e creando diverse altre occasioni pericolose.

Loons, invece, possono essere soddisfatti per aver ottenuto un punto in trasferta, nonostante le assenze di  due giocatori fondamentali Alonso e Opara, e per essere rimasti in piena zona playoff (quarti a Ovest).

Miami si rialza e Atlanta è nei guai

View this post on Instagram

A win from behind the lens 📸 @lukesbeard

A post shared by Inter Miami CF (@intermiamicf) on

Dopo un inizio di MLS difficile, piano piano, l’Inter Miami si sta rialzando e, dopo la vittoria per 2-1 ottenuta contro Atlanta United, si è portato a una sola lunghezza dalla zona playoff. L’arrivo di Matuidi ha dato sicuramente una grossa mano alla squadra allenata da Alonso, che ora ha trovato equilibrio e grande creatività in zona d’attacco. Il definitivo salto di qualità, però, lo farà fare senz’altro Higuain: con lui, la qualificazione alla post-season sembra poter essere ampiamente alla portata della squadra di Beckham.

Sembra non esserci fine, invece, alla crisi di Atlanta, che ora è uscita dalla zona playoff. I Five Stripes segnano poco (12 gol in 12 giornate) e subiscono tanto (17 reti), ma, soprattutto, sembrano non avere alcuna identità. La squadra sembra avere un bisogno urgente di rinforzi sul mercato, oltre che di un allenatore importante e autorevole. Senza queste mosse da parte della dirigenza, sembra impossibile, per i rossoneri, svoltare questa stagione finora da dimenticare.

Highlights MLS

Qui trovate gli highlights di tutte le partite dell’ultimo turno di MLS.

Prossimo turno MLS

Il prossimo turno di MLS inizierà già domani, mercoledì 23 settembre, alle 23:00, con NE Revolution-Montreal Impact. Terminerà, invece, nella notte tra domenica e lunedì,  con il big match L.A. Galaxy-Seattle Sounders e LAFC San José, entrambe con fischio d’inizio fissato alle 4:30.

«Dazn» trasmetterà, oltre a Galaxy-Sounders, anche diverse altre partite fra giovedì e lunedì. Nella notte fra mercoledì e giovedì, le sfide trasmesse in Italia saranno NYCFC-Toronto (1:00), Chicago-Houston (1:30), SKC-Orlando (1:30) e Miami-RBNY (2:00). In quella fra domenica e lunedì, invece, potremo guardare RBNY-Montreal (1:00), Philadelphia-Miami (1:30), Toronto-Columbus (1:30), Colorado-SKC (3:00) e, infine, come già detto, Galaxy-Seattle (4:30).

0 0 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x