Home MLS WORLD MLS: molto pubblico allo stadio ma poco in TV

MLS: molto pubblico allo stadio ma poco in TV

di Nicolò Grosso

Negli ultimi anni la MLS sta crescendo in maniera esponenziale. Non solo il livello del campionato si alza di anno in anno, ma crescono continuamente anche il numero delle squadre iscritte – oggi 26, entro il 2022 saranno 30 – e quello degli spettatori.

MLS: sempre più tifosi allo stadio…

Fan Cave MLS DC United MLS Magazine ITalia

I magnifici tifosi dei D.C. United. Ne abbiamo parlato poche settimane fa in un articolo dedicato alla loro Fan Cave

Negli stadi americani, infatti, l’affluenza media di pubblico ormai da diversi anni si attesta abbondantemente sopra le 20.000 unità. Nella stagione 2019 è stata di circa 22.000  spettatori per gara, mentre nelle prime due giornate del 2020 si è superata quota 24.000. Questi numeri collocano la MLS fra i primi 10 campionati al mondo per numero medio di spettatori negli impianti. Sensibilmente meglio solo Bundesliga (ca. 40.000), (Premier League (ca. 38.000), Liga e Serie A (ca. 27.000 per entrambe), mentre i dati di Liga MX, Chinese Superleague e Ligue 1 sono molto simili a quelli dell’MLS.

…Ma devono aumentare quelli in TV

Le cose, per la MLS, vanno invece molto bene per quanto riguarda il pubblico televisivo. Nel 2014, infatti, la lega nordamericana ha sottoscritto un accordo di 8 anni, valido per il periodo 2015-2022, con le emittenti FOX e ESPN, del valore di $600 milioni, a cui si aggiungono i $120 milioni che arrivano da Univision, detentrice dei diritti di trasmissione della competizione in lingua spagnola. Il totale dei ricavi della MLS dalle televisioni è dunque di circa $90 milioni all’anno: un’inezia rispetto ai migliori campionati europei. La Premier League, per esempio, incassa dai diritti TV circa €2 miliardi, mentre la Serie A poco meno di €1 miliardo.  Ancora meno se paragonati ai numeri delle altre grandi leghe sportive americane: NFL e NBA guadagnano rispettivamente circa $7 miliardi e $2,6 miliardi. Le franchigie MLS, dunque, incassano solamente $5 milioni a testa ogni stagione dai diritti TV: molto meno di quanto non incassino dalla vendita di biglietti e cibo, bevande e merchandising all’interno degli stadi. I diritti di broadcasting, rappresentano pertanto solamente il 20% dei guadagni delle squadre MLS, contro il 50% almeno delle squadre dei migliori cinque campionati europei. Inoltre, per questo motivo, un’eventuale ripresa del campionato a porte chiuse potrebbe non essere così conveniente per la lega di Don Garber.

Anche le squadre di NHL guadagnano di più di quelle di MLS- circa $200 milioni annuali in totale –  nonostante il numero medio di spettatori per partita dei due campionati sia pressoché identico (pare ca. 315.000 per il campionato di calcio e ca. 313.000 per quello di hockey l’anno scorso, anche se purtroppo non siamo riusciti a reperire dati ufficiali).

Quali sono i campionati più seguiti negli USA?

Il basso valore dei diritti TV del campionato americano, comunque, è dovuto a uno scarso interesse da parte del pubblico americano. A dimostrarlo sono i dati pubblicati da World Soccer’s Talk (sito americano specializzato nell’analisi calcistica). Secondo questo sito, i telespettatori statunitensi sono più interessati ai campionati esteri che a quello domestico. Su 100 spettatori di calcio, infatti,  solo il 7% è interessato prevalentemente alla MLS. Il campionato che riscuote più successo tra il pubblico (33%) è quello messicano, per il fatto che la componente latina è probabilmente maggioritaria fra gli appassionati di calcio negli USA, mentre a seguire troviamo Premier League con il 22%. Molto più staccata, invece, la Liga (9%), mentre tutti gli altri campionati raccolgono, insieme, il favore solamente del 12% degli appassionati di calcio negli USA.

Gli americani, poi, appaiono legati soprattutto alla nazionale, piuttosto che al campionato. Il 17% delle persone intervistate, infatti, dice di seguire il soccer principalmente in occasione degli incontri del USMNT, nonostante i risultati degli ultimi anni siano stati piuttosto deludenti.

Questi dati si riferiscono al 2016, ma è ragionevole pensare che non si discostino eccessivamente dalla realtà di oggi.

La MLS in TV deve crescere anche in Italia

Per la MLS, dunque, è molto positivo il fatto che ci sia una grande partecipazione del pubblico dal vivo, ma per affermarsi definitivamente come uno dei migliori campionati del mondo occorrerà necessariamente un aumento degli introiti provenienti dalla vendita dei diritti televisivi. Ciò valespecialmente per il mercato statunitense, ma anche per quello estero. In Italia, per esempio, ad oggi, DAZN trasmette una sola partita a settimana, per di più con la telecronaca in inglese. Ci auguriamo, quindi, che il nostro campionato preferito possa crescere presto anche dal punto di vista mediatico, anche al di fuori dei confini americani.

5 1 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il sito web colleziona i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Le terremo al sicuro per te. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x