Home PLAYERS Talenti MLS: Cade Cowell continua a migliorare

Talenti MLS: Cade Cowell continua a migliorare

di Nicolò Grosso
Talenti MLS | MLS MAGAZINE ITALIA

Nelle ultime tre stagioni di MLS, la crescita di Cade Cowell, giovane stella dell’attacco dei San José Earthquakes, è stata sorprendente

Da due settimane è tornata la MLS, con una stagione 2021 che, nelle prime due giornate, ha già riservato emozioni, spettacolo e grandi sorprese.

Ciò che forse ha colpito più gli occhi degli appassionati di MLS, in queste prime due gare, sono state le grandi prestazioni di Cade Cowell, giovane attaccante classe 2003 dei San José Earthquakes, che ha brillato in particolare nell’ultima sfida contro FC Dallas, nella quale ha messo a referto un gol e un assist di pregevolissima fattura, meritandosi un posto nel Team of the Week della MLS.

Questa prestazione maiuscola ha certificato la grande crescita come calciatore avuta negli ultimi anni da Cowell, che già l’anno scorso «MLS Magazine Italia» aveva indicato come uno dei migliori prospetti della lega, e che, oggi più che mai, sembra destinato a un futuro importante.

Talenti MLS: Cade Cowell

Luogo e data di nascita: Ceres (California, U.S.A.), 14/10/2003
Altezza: 178 cm
Peso: 74 Kg
Piede: destro
Ruolo: attaccante (punta centrale o ala destra, ma all’occorrenza anche ala sinistra o trequartista)

Carriera

Giovanili

Cade Cowell è nato nel 2003 a Ceres in California, e ha iniziato la sua carriera nel calcio giovanile con il Ballistic United di Pleasanton, a circa 100 km da casa.

Qui si è fatto notare per aver segnato 34 gol in 33 partite con la formazione under 15, nel 2018, e così, alla fine di quell’anno, è entrato a far parte dell’academy dei San José Earthquakes, il club più importante del nord della California.

Reno FC in USL

Una volta arrivato nella Silicon Valley, Cowell ha subito stupito tutti per il suo talento, tanto da essere prestato al Reno FC (club satellite di San José) in USL, nonostante la giovanissima età.

Il debutto da professionista, infatti, per lui, è arrivato a soli 16 anni, in una partita contro San Antonio, durante la quale ha trovato anche il suo primo gol.

San José Earthquakes: gli esordi in MLS

Con la sua seconda rete tra i pro, poi, il californiano ha bagnato l’esordio da titolare in MLS con gli Earthquakes, il 30 agosto 2020, contro i L.A. Galaxy, dopo che aveva già disputato qualche gara con la prima squadra, ma soltanto da subentrato.

Nono sono arrivati altri gol per Cowell, ma un assist e tante buone prestazioni nel resto della scorsa stagione, durante cui ha racimolato ben 17 presenze.

L’ultima partita contro FC Dallas

Durante i primi due anni sa San José, il nativo di Ceres è cresciuto molto sia sotto l’aspetto tecnico sia dal punto di vista tattico, come ha sottolineato recentemente il suo compagno di squadra JT Marcinowski. Lo stesso portiere dei Quakes, però, ha notato anche che che il suo miglioramento è stato “enorme, soprattutto nell’ultima off-season.

Come dargli torto: se fino all’anno scorso Cowell sembrava un giocatore promettente ma ancora decisamente acerbo, nelle prime uscite di questo 2021 è parso invece già pronto per svolgere un ruolo importante in una squadra ambiziosa come quella di Matias Almeyda.

Il tecnico argentino, infatti, ha affidato a lui le chiavi dell’attacco dei Terremoti nelle prime due giornate, e la sua fiducia è stata ripagata dal calciatore, che ha fornito una buona prova contro Houston, e una prestazione superlativa contro Dallas, coronata, come detto, da un bellissimo assist e da un altrettanto magnifico gol.

Le caratteristiche di Cade Cowell

La rete e l’assist realizzati da Cade Cowell contro i texani dicono molto delle sue caratteristiche.

Caratteristiche tecniche

In primo luogo  il ragazzo è dotato di un’ottima visione di gioco e di una tecnica raffinatissima con entrambi i piedi. L’assist per Espinoza, infatti, lo ha effettuato con l’esterno destro, mentre la gioia personale è arrivata con un piazzato di interno sinistro.

Ciò che ha reso la sua rete tanto bella, però, non è stato il tiro con cui ha trafitto il portiere avversario, bensì la fase di preparazione alla conclusione, durante la quale il diciassettenne ha saltato due difensori, ubriacandoli di finte e superandoli in velocità.

Proprio il dribbling e la velocità palla al piede (frutto anche di un grande abilità nel controllo) sono probabilmente le qualità migliori di Cowell, che però ha anche un forte senso della finalizzazione.

Caratteristiche fisiche e atletiche

Anche senza palla, il classe 2003 è molto veloce, ma la rapidità non è la sua unica dote atletica: infatti, stacca anche abbastanza bene di testa, abilità che lo rende pericoloso nel gioco aereo, pur non essendo altissimo.

Cowell, infatti, misura circa 178 cm: comunque un’altezza che, unita alla sua corporatura piuttosto possente per un ragazzo della sua età, lo rende in grado di competere a livello fisico con i difensori avversari.

Dove può migliorare: l’aspetto tattico

L’aspetto tattico, invece, è quello sotto cui, nonostante gli importanti miglioramenti degli ultimi anni, deve crescere di più. Infatti, se in fase offensiva sa bene come muoversi ed è estremamente abile ad associarsi con i compagni, il numero 44 dei San José Easrthquakes non dà ancora un contributo rilevante in fase difensiva.

Essendo ancora giovanissimo, comunque, Cade Cowell ha davanti a sé ancora molto tempo per colmare questa lacuna.

Fame e umiltà i suoi punti di forza

Dopo la fantastica prestazione della scorsa giornata, gli occhi di tutti gli appassionati di MLS (e verosimilmente anche di diversi club europei) sono puntati su di lui, che ora dovrà mantenere le alte aspettative che si sono create.

Secondo il suo allenatore, però, Cowell non avrà problemi a sopportare la pressione: “Ha qualcosa di fondamentale, che è la sua umiltà e il suo desiderio di continuare a imparare“, ha dichiarato Almeyda dopo il match contro Dallas.

La sua fame e il suo essere umile, quindi, potranno permettergli di continuare a esprimersi a questi livelli, mantenendo così il posto da titolare nella formazione nerazzurra, cosa che gli consentirà di accumulare esperienza.

Col maturare di questa, inoltre, il californiano avrà la possibilità non solo di crescere dal punto di vista tattico, ma anche di perfezionare la sua tecnica.

Logo MLS Magazine Italia

Cade Cowell, dunque, è uno dei migliori prospetti born in U.S.A., e ha ancora grandi margini di miglioramento: se continuerà a crescere come ha fatto negli ultimi tre anni, c’è da aspettarsi di vederlo sbarcare in Europa in futuro, fruttando un’ingente plusvalenza per le casse di San José.

Da quelle parti, però, al momento si godono il loro gioiello, e sperano che questi possa guidarli nuovamente ai playoff di MLS.

 

0 0 votes
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il sito web colleziona i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Le terremo al sicuro per te. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x