Home PLAYERS Talenti MLS: Moses Nyeman

Talenti MLS: Moses Nyeman

di Nicolò Grosso
Talenti MLS | MLS MAGAZINE ITALIA

Il prodotto dell’academy di D.C. United Moses Nyeman è fra i migliori under 18 al mondo

La maglia ufficiale della nazionale USA | MLS Magazine Italia

 

A poco più di un mese dalla prima giornata della MLS 2021, c’è grande curiosità intorno alle varie franchigie, che si stanno preparando per la nuova stagione. In particolare, c’è una grande attesa di scoprire quello che combinerà D.C. United, squadra che ha cambiato parecchie cose (prima fra tutte l’allenatore) dopo il pessimo campionato dell’anno scorso.

Una delle pochissime note liete del 2020, per la squadra di Washington D.C. , è stato il giovanissimo Moses Nyeman, su cui, verosimilmente, punterà moltissimo anche il nuovo tecnico Losada.

Il classe 2003, infatti, alla sua prima stagione nella massima divisione americana, è parso confermare le voci che da tempo circolavano su di lui, che lo indicavano come un sicuro protagonista del calcio internazionale del futuro. A conferma di ciò, lo scorso ottobre, il «Guardian» lo ha anche inserito nella lista dei 60 migliori calciatori under 18 al mondo.

Ecco chi è Moses Nyeman, uno dei migliori prospetti della Golden Generation born in the U.S.A., destinato probabilmente a sbarcare presto in Europa e a reggere lo scettro del centrocampo della nazionale americana negli anni a venire.

Moses Nyeman: un gioiello della MLS e del USMNT

Luogo e data di nascita: Liberia, 05/11/2003
Altezza: 165 cm
Peso: 61 Kg
Piede: dx
Ruolo: centrocampista

Carriera

In realtà, Moses Nyeman, non è propriamente un ragazzo born in the U.S.A, ma è nato in Liberia. Negli Stati Uniti, però, ci è cresciuto, essendosi trasferito vicino a Washington, insieme alla famiglia, all’età di 10 anni.

Lì ha iniziato a giocare a calcio, entrando nellacademy di D.C. United nel 2015. Da lì in poi, la sua crescita come giocatore è stata esponenziale: il ragazzo ha incantato i tecnici del settore giovanile e ha bruciato le tappe, arrivando a esordire in USL nel 2019, a neanche 16 anni, con la maglia del Loudoun United, club affiliato a D.C.U.

Durante quella stagione, Moses Nyeman ha collezionato 15 presenze e segnato 1 gol, e le sue prestazioni convincenti hanno fatto sì che i rossoneri abbiano deciso di promuoverlo in prima squadra l’anno successivo.

Non solo: il suo talento non è passato inosservato nemmeno agli occhi degli scout stranieri, e così, durante l’offseason, il giovane ha avuto modo di allenarsi col Borussia Dortmund under 19.

La scorsa stagione, infine, pur partendo come riserva, a causa di diversi infortuni di molti suoi compagni e del calendario reso fittissimo di impegni dal temporaneo stop per la pandemia, ha avuto modo di giocare abbastanza spesso. Ha giocato infatti 11 partite (di cui 5 da titolare). Non è riuscito a trovare la prima rete in MLS, e ci proverà dunque in questo 2021. Tuttavia, ha fornito un assist e tante buone prestazioni, che hanno fatto puntare i riflettori su di lui: adesso è uno dei talenti osservati più attentamente del campionato.

A livello internazionale, Moses Nyeman può rappresentare sia la Liberia sia gli Stati Uniti, ma sembra decisamente orientato verso la seconda opzione: infatti, vanta già diverse presenze con le squadre under 16 e under 17 degli States, e è da credere che presto sarà convocato in under 23 o, addirittura, in nazionale maggiore.

Caratteristiche fisiche e atletiche

Analizzando il giocatore, partiamo dal principale punto debole: per giocare a centrocampo, nel calcio contemporaneo, di solito, è importante essere ben strutturato fisicamente. Ecco: su questo dovrà lavorare molto, essendo ancora molto giovane e non ancora definitivamente sviluppato. L’altezza (1,65 m) non lo aiuta nel gioco aereo e nei duelli a centrocampo, e dovrà perciò compensare questa mancanza irrobustendosi, soprattutto per non soccombere nei duelli spalla contro spalla. Gli scontri fisici erano uno dei punti di forza del suo gioco, a livello giovanile, ma al momento, in quello professionistico, ne rappresentano un limite.

Se la corporatura è un suo punto di debolezza, lo stesso non si può dire delle sue doti atletiche: come molti atleti prodotti dal calcio americano, infatti, Moses Nyeman, è molto rapido (anche con la palla tra i piedi) e estremamente resistente: un motorino in grado di correre per tutto il campo durante l’intera partita.

Caratteristiche tecnico-tattiche

Le sue doti atletiche lo rendono un’ottima mezzala box-to-box, in grado di lavorare bene in ogni zona del rettangolo di gioco: instancabile quando si tratta di pressare alto, correre all’indietro per inseguire gli avversari e portare palla in avanti quando ne ha il possesso.

Proprio queste, probabilmente sono le sue due qualità migliori: recuperare palloni, grazie all’abilità nel leggere il gioco, che gli consente di intervenire con buon tempismo sia nei contrasti sia con intercetti in anticipo, e la conduzione del pallone. In quest’ultimo fondamentale, lo aiutano, oltre alle sue doti atletiche, il buon controllo e l’ottimo dribbling di cui è dotato.

Portare palla facendo molti tocchi gli piace molto, ma sa anche quando deve giocare più velocemente, con passaggi di prima o di seconda intenzione. La sua proprietà tecnica gli consente di essere molto bravo proprio a servire i compagni in vari modi: in particolare, eccelle nei filtranti rasoterra, ma nel suo repertorio non mancano appoggi corti, morbide e deliziose aperture e lanci lunghi taglienti.

Un fondamentale in cui può e deve migliorare, invece, è il tiro dalla distanza: se riuscisse a essere più pericoloso da fuori sarebbe un giocatore veramente completo.

Queste sue caratteristiche, unite a una personalità non comune per un ragazzo della sua età (come ha notato il capitano di D.C. United Steven Birnbaum), comunque, lo rendono utilizzabile in tutti i ruoli del centrocampo: mediano, playmaker e, soprattutto, mezzala, la posizione in cui sembra rendere meglio.

Logo MLS Magazine Italia

Abilità difensive, doti tecniche e corsa i suoi punti di forza, dunque. Corporatura esile e tiro, invece, ciò che deve migliorare.

Di tempo per crescere  e migliorare ne avrà molto, già a partire da questa MLS 2021, di cui, quasi sicuramente, sarà un protagonista: che sia già questa la sua stagione di lancio verso il grande calcio europeo?.

 

 

 

0 0 votes
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il sito web colleziona i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Le terremo al sicuro per te. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x