Home MATCH REVIEW Pokerissimo San José, implacabile LAFC: MLSisBack Tournament, gli ottavi di finale del 28 luglio

Pokerissimo San José, implacabile LAFC: MLSisBack Tournament, gli ottavi di finale del 28 luglio

di Nicolò Grosso
Diego Rossi LA FC MLS Magazine Italia

Gli ottavi di finale dell’MLSisBack Tournament ci stanno regalando grandi emozioni: dopo le conferme di Orlando e Philadelphia, la vittoria ai rigori di SKC e l’incredibile passaggio del turno di NYCFC contro Toronto, nella notte, all’ESPN WIDE WORLD OF SPORTS CENTER si sono giocate altre due partite ricche di gol.

MLSisBack Tournament: le partite del 28 luglio

Alle 2:30 italiane è andata in scena San José Earthquakes-Real Salt Lake, mentre la partita di cartello era Seattle Sounders-LAFC, una sorta di finale anticipata, che ha preso il via alle 5:00.

San José Earthquakes-Real Salt Lake 5-2

7 gol e tanto spettacolo, ma a farla da padrone nella prima sfida della notte sono stati gli Earthquakes di coach Almeyda, il cui lavoro sta iniziando a dare frutti davvero interessanti: non solo l’argentino ha dato ai suoi un’impronta tattica avanguardistica e aggressiva, basata su pressing alto e marcature a uomo a tutto campo, ma ha lavorato soprattutto sulla mentalità dei suoi giocatori, che ora dimostrano di aver acquisito una notevole intesa sul campo, e di essere un gruppo coeso ed unito, capace di superare le difficoltà affrontandole a viso aperto, dando il 100% per i compagni e per il loro allenatore.

Cris Wnodolowski San JOsè Eartquakes | MLS Magazine Italia

Infatti, quando Martinez (RSL), con un pregevole pallonetto al 22′, ha pareggiato il gol siglato solamente un minuto prima da Espinoza (SJ), i californiani si sono rimboccati le maniche, e da lì è iniziato il loro show, che ha portato alla realizzazione di 4 gol nel secondo tempo: due rigori di Eriksson (al 49′ e 96′), un tap-in di Qazaishvili (61′), dopo una bella triangolazione con Rios, e una rete fortunosa dell’eterno Wondolowski (86′), che hanno reso inutile il diagonale mancino vincente di Kreilach (75′). L’episodio-chiave che ha segnato gli ultimi 10 minuti di gioco, annulando ogni chance di rimonta per la squadra di Pepito Rossi, è stato il cartellino rosso sventolato dall’arbitro in faccia a Silva (RSL), per una brutta entrata su Yueill. Dopo il fischio finale, poi, il direttore di gara ha espulso anche Beckerman (RSL), che lo ha colpito alla schiena con una pallonata.

RSL, dunque, torna a casa, avendo dato l’impressione di non aver fatto passi avanti rispetto alle due stagioni passate: ogni anno si qualifica per la fase a eliminazione diretta, ma non riesce a fare il salto di qualità per tornare ad essere un team vincente.

San José, invece, ora affronterà nei quarti di finale dell’MLSisBack Tournament la vincente di Columbus-Minnesota. In ogni caso, sarà una sfida difficile ma, se giocano così, nessun sogno è precluso ai Quakes.

Seattle Sounders-LAFC 1-4

Doveva essere un match equilibrato, il replay della finale di Western Conference 2019. Sul campo, invece, le cose non sono andate come ci si aspettava, e LAFC, nettamente più informa dei rivali, ha avuto la sua vendetta, sfoderando una prestazione che ha lasciato a bocca aperta esperti e appassionati di MLS: pressing asfissiante fin dentro l’area avversaria per quasi tutti i 90 minuti, giro palla veloce e tridente offensivo devastante, nonostante l’assenza dell’MVP 2019 Carlos Vela, che fin qui non ha pesato affatto.

Il vero e proprio mattatore dell’incontro è stato Diego Rossi, con due gol e un assist: l’uruguaiano era chiamato a caricarsi la squadra sulle spalle in questo MLSisBack Tournament, e dare ulteriori segni maturazione rispetto alle due stagioni passate, ed è quello che ha fatto: ora, con 6 reti, guida addirittura la classifica marcatori del torneo.

Queste le parole di coach  Bradley nel dopo-partita:

“Diego è stato un ottimo giocatore ogni anno, ma è cresciuto, è migliorato. Ha lavorato molto duramente sulla finalizzazione, sui movimenti per ricevere palla, sulle corse per dare una mano in difesa. È implacabile “.

Diego Rossi LA FC MLS Magazine Italia

 

Rossi ha aperto le danze dal dischetto, dopo essersi guadagnato con caparbietà il penalty (complice l’atteggiamento imbarazzante della coppia difensiva di Seattle, formata da O’Neill e Arreaga). La seconda rete porta la firma di Blessing, complice però  una decisiva deviazione maldestra di O’Neill. Gli unici sounders a salvarsi sono stati Jones e Bruin, che hanno confezionato il gol del 2-1, che aveva riaperto il match (bel cross del primo e zampata sotto l’incrocio del secondo). Il risultato avrebbe potuto essere ben più largo, con Blessing, Kaye e Rossi che si sono divorati diverse occasioni da gol, ma a un certo punto i Sounders hanno quasi trovato il pareggio, con un super Vermeer che ha salvato su Ruidiaz. Dopodiché, Bradley ha alzato di nuovo il baricentro dei suoi, che hanno chiuso i giochi ancora con Rossi, che ha trafitto Frei con un diagonale potente, dopo aver rubato palla in area a un disastroso Arreaga, e Rodriguez, che ha avuto la strada spianata per battere il portiere, dopo l’errore di Svensson, che ha perso una brutta palla al limite della propria area.

Come ha ammesso il portiere dei Sounders a fine gara, i losangelini sono stati nettamente superiori e, a differenza degli avversari, hanno dimostrato di avere un’identità di squadra e un’idea di gioco chiara, aggressiva e vincente: anche senza Vela sono loro i favoriti per la vittoria dell’MLSisBack Tournament. Nei quarti di finale, però dovranno stare attenti a non sottovalutare Orlando City, che, pur di gran lunga inferiore sulla carta, è una delle squadre più in forma del momento.

Per i Sounders, invece, le prestazioni deludenti nel torneo dovrebbero far scattare più di un campanello d’allarme. Vero è che questa squadra ci ha abituato a degli inizi di stagione in sordina per poi venire fuori alla grande nel finale di stagione, ma quest’anno nella rosa sembrano esserci evidenti carenze, sopratutto in difesa, reparto in cui, complici i continui problemi fisici del neo-acquisto Gomez Andrade, si è passati, in poco più di 12 mesi, da avere la miglior coppia centrale della MLS, formata da Marshall e Kim Kee-hee, con Torres a fare da elemento aggiunto, a quella composta da O’Neill e Arreaga , che, fin qui non hanno dato assolutamente le stesse garanzie.

Prossimi appuntamenti MLS

Stanotte si chiudono gli ottavi di finale dell’MLSisBack Tournament, con due partite da non perdere: Columbus Crew-Minnesota alle 2:00 e Portland Timbers-Cincinnati alle 4:00, entrambe in diretta DAZN

 

0 0 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x