Home MLS WORLD Guida alla MLS 2021: Colorado Rapids

Guida alla MLS 2021: Colorado Rapids

di Nicolò Grosso
Colorado Rapids | MLS Magazine Italia
Squadra: Colorado Rapids
Conference: Western
Stelle: Sam Vines, Cole Basset, Jonathan Lewis
Obiettivo: playoff

Colorado Rapids: guida alla MLS 2021

Dopo tre pessime stagioni tra il 2017 e il 2019, i Colorado Rapids hanno intrapreso un processo di rinnovamento e ringiovanimento della rosa, che ha già dato riscontri apprezzabili lo scorso anno, quando i granata si sono qualificati ai playoff, grazie a una rimonta eccezionale nel finale di stagione, dopo le numerose difficoltà causate dal focolaio di Covid-19 esploso all’interno dello spogliatoio.

L’obiettivo, per questo, 2021, sarà confermare la qualificazione alla post-season, per poi cercare di andare almeno oltre il primo turno a eliminazione diretta, migliorando così il risultato dello scorso anno.

Per provare a raggiungere questo traguardo, la società di Denver ha deciso di confermare praticamente in blocco la squadra della passata stagione, con l’aggiunta di alcuni giovani ancora poco conosciuti e di Michael Barrios, il vero colpo da novanta di questo calciomercato per Colorado, che lo ha prelevato da FC Dallas.

Roster

Il roster, costruito per giocare probabilmente con un 4-3-3, risulta così composto.

In porta William Yarbrough sarà ancora una volta il titolare, con l’esperto Clint Irwin a fargli da vice.

In difesa, il pacchetto centrale dovrebbe essere composto da Auston Trusty (giovane già abbastanza affermato in MLS) e dal possente Lalas Abubakar, mentre le due corsie laterali saranno territorio di Sam Vines (forse il miglior terzino sinistro della lega) e Keegan Rosenberry, che a destra parte favorito sul veterano Steven Beitashour.

Questo quartetto sarà coadiuvato da Kellyn Acosta, che sarà affiancato a centrocampo dal capitano Jack Price e dal talentuosissimo classe 2001 Cole Basset. In questo reparto, poi, c’è da osservare con attenzione Philip Mayaka, la terza scelta all’ultimo MLS SuperDraft.

Come ala sinistra, Younes Namli (DP) parte favorito per una maglia da titolare ma, alla lunga, Jonathan Lewis potrebbe avere la meglio su di lui e Nicolas Benezet.

Dall’altra parte, invece, Barrios non avrà rivali, se non i giovanissimi Braian Galván e Yaya Touré. All’occorrenza, poi, potrebbe essere impiegato in questa posizione anche il trequartista Nicolas Mezquida.

In attacco, infine, coach Robin Fraser sembra puntare molto su Diego Rubio e Andre Shinyashiki, ma i Colorado Rapids hanno ancora due slot DP liberi, e non è da escludere, pertanto, che possa arrivare un’altra punta di spessore.

Come giocheranno i Colorado Rapids

Come detto, la squadra di Denver giocherà quasi sicuramente con un 4-3-3, o al massimo con un 4-2-3-1, con Basset spostato qualche metro più avanti.

Il principale punto di forza della formazione di Fraser sarà probabilmente la qualità e la rapidità dei suoi esterni d’attacco, che saranno supportati da terzini di grande livello, soprattutto Vines.

Se non ci saranno, ulteriori innesti, dalle ali potrebbe arrivare anche la maggior parte dei gol dei granata, visto che sia Rubio sia Shinyashiki sono attaccanti che si associano molto bene con i compagni, ma che non hanno tante reti nelle loro corde.

Per l’equilibrio dei Colorado Rapids, sarà fondamentale l’apporto di grande quantità che dovrà essere garantito da Acosta e Price, i quali comunque hanno anche una discreta qualità, anche se non ai livelli di Bassett, il vero leader tecnico del team.

Allo stesso modo, per bilanciare la forte propensione offensiva degli esterni e dei terzini (più Vines che Rosenberry), saranno fondamentali Abubakar e Trusty, due difensori estremamente solidi e rocciosi.

Cosa aspettarsi

Sostanza, tecnica e rapidità: insomma, i Colorado Rapids hanno tutte le carte in regola per fare molto bene, e per questo ci aspettiamo di vederli battagliare per le prime posizioni della Western Conference. Probabilmente, però, mancano di un po’ di esperienza, e pertanto non sono da considerare fra i favoriti per la vittoria della MLS Cup.

Proprio per questo motivo, però, in molti potrebbero sottovalutarli, e allora chissà che non possano sorprendere: i Colorado Rapids possono essere una squadra underdog.

Immagine in evidenza presa da coloradorapids.com


> scarica la guida completa alla MLS 2021 <

0 0 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il sito web colleziona i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Le terremo al sicuro per te. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x