Home PLAYERS Talenti MLS: David Ochoa sulle orme di Rimando

Talenti MLS: David Ochoa sulle orme di Rimando

di Nicolò Grosso
Talenti MLS | MLS MAGAZINE ITALIA

David Ochoa – Nella MLS 2021 c’è una squadra che alla vigilia dell’inizio del torneo era indicata praticamente da tutti come probabile cenerentola della Western Conference e che invece, a sorpresa, sta smentendo i pregiudizi, dimostrandosi una delle formazioni più in forma di questa prima parte di campionato.

Si tratta di Real Salt Lake, che al momento si trova in zona playoff pur avendo disputato due partite in meno rispetto alla maggior parte delle avversarie.

Talenti MLS: David Ochoa

Real Salt Lake | MLS Magazine Italia

Dopo un 2020 difficile, chiuso al penultimo posto, e dopo un calciomercato invernale tutt’altro che esaltante, le aspettative riposte sugli uomini di Freddy Juarez erano davvero molto basse. Ora, però, RSL si trova a lottare per le posizioni di vertice del suo girone, anche grazie ad alcune scommesse vinte da società e allenatore. Julio e Rubio Rubin, per esempio, i quali, arrivati da perfetti sconosciuti, si sono rivelati due acquisti di grandissimo spessore. Ma anche il giovanissimo David Ochoa, che per il momento sta ripagando ampiamente la fiducia datagli dal suo tecnico, che sta venendo premiato per il coraggio dimostrato scegliendolo come titolare fra i pali.

Già, perché nonostante in campo l’americano di origini messicane giochi come un veterano, in realtà ha soltanto 20 anni.

Luogo e data di nascita: Oxnard (California, U.S.A.), 16/01/2001
Altezza: 188 cm
Peso: 79 Kg
Piede: destro
Ruolo: portiere

La carriera di David Ochoa

Si tratta infatti di un classe 2001 nato in California, formatosi proprio nell’academy del team dello Utah, con cui ha iniziato a giocare in seconda squadra (Real Monarchs, USL) già a 17 anni, nel 2018.

Dall’anno successivo è stato aggregato alla prima squadra, ma senza mai scendere in campo, visto che il titolare era Nick Rimando, una vera e propria icona del calcio a stelle e strisce.

Anche dopo il ritiro di quello che è considerato da molti il più forte portiere della storia della MLS, nel 2020 Ochoa non ha trovato spazio, chiuso da Putna e MacMath, che si sono alternati ma senza offrire garanzie.

Così, quest’anno, non avendo certezze, coach Juarez, come avevamo ipotizzato nella nostra Guida alla MLS 2021 di aprile, ha deciso di rischiare, dando una chance al giovane David Ochoa, di cui già da tempo si parlava bene, tanto che era nel giro delle selezioni giovanili statunitensi da tre anni, e che aveva già fatto diversi training camps presso alcuni prestigiosi club europei, tra cui il Manchester United.

La scelta del tecnico, come detto, si è rivelata azzeccata: David Ochoa si è dimostrato un portiere in generale affidabile, nonostante la giovane età.

Caratteristiche di David Ochoa

Pur non essendosi messo in mostra con interventi spettacolari, infatti, il nativo di Oxnard, con la sua forte personalità – caratteristica non comune per un ragazzo della sua età – ha fornito sicurezza a tutta la retroguardia, che non a caso, finora, è quella che ha subito meno gol per novanta minuti nella Western Conference dopo i Seattle Sounders: quattro reti concesse in quattro sfide giocate, una a partita.

Se in MLS, per adesso, ha avuto modo di mettere in mostra praticamente soltanto le sue caratteristiche caratteriali, in USL e nelle categorie giovanili David Ochoa ha fatto vedere anche si essere in grado di compiere gesti tecnici impressionanti fra i pali, grazie a dei riflessi felini uniti a un’agilità e a un’esplosività non comuni. Non solo: ma ha anche dimostrato di essere discretamente bravo nel gioco con i piedi e di avere un ottimo senso della posizione e una buona dose di coraggio che, insieme a una buona tecnica di base, lo rende particolarmente abile nelle uscite, sia basse sia alte.

In che cosa deve crescere

Certo, dal punto di vista caratteriale, pur avendo un’importante dose di coraggio e personalità – lo ribadiamo – deve crescere sotto alcuni aspetti, diventando più maturo. Per esempio, deve evitare di ripetere comportamenti come quello avuto all’esordio contro Minnesota United, quando ha scatenato forti polemiche per aver scagliato con violenza, dopo aver vinto, un pallone verso il settore occupato dai tifosi avversari, che in precedenza lo avevano un po’ beccato.

Essendo ancora molto giovane, però, è da credere che migliorerà sotto aspetti come questo. La cosa importante è che David Ochoa ha la tecnica e la personalità per diventare un grande portiere in futuro, e lo sta dimostrando a Salt Lake, dove al momento è uno degli estremi difensori meno battuti della MLS 2021, non facendo rimpiangere l’idolo Rimando.

Logo MLS Magazine Italia

Chissà che in futuro il classe 2001 non possa diventare anch’egli una bandiera del club dello Utah e una colonna della nazionale americana, come il suo illustre ex compagno.

Oppure, continuando così, potrebbe anche prendere presto la via dell’Europa come Zack Steffen, l’ultimo portiere di buon livello prodotto dal calcio statunitense, oggi in forza al Manchester City

Qualunque sarà il futuro di David Ochoa, comunque, una cosa è certa: Real Salt Lake, per adesso, si gode il suo numero uno e, con lui a blindare la porta, sogna di realizzare una grande cavalcata in questo 2021, continuando a stupire.

0 0 votes
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il sito web colleziona i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Le terremo al sicuro per te. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x