Home News De Boer ecco tutta la verità

De Boer ecco tutta la verità

di Riccardo Cerrone
De Boer Inter

Dopo tanto tempo, ed un avvio non del tutto sereno con Atlanta United in MLS, De Boer parla della sua esperienza all’Inter e si toglie qualche sassolino dalla scarpa.

De Boer e Inter: un’amore mai nato

Il manager olandese ha dichiarato di non essere stato autorizzato a sbarazzarsi di alcune persone mentre era in carica come allenatore dell’Inter.; lo stesso afferma di essere stato responsabile di un “gruppo marcio” di giocatori durante il suo sfortunato incantesimo in carica dell’Inter nel 2016.

De Boer tra Atlanta, MLS e Inter

De Boer è subentrato a Roberto Mancini in vista della stagione 2016-17, firmando un contratto triennale, ma alla fine è stato licenziato dopo appena 14 partite, avendo perso sette e vinto solo cinque.

L’Inter ha continuato la stagione finendo settima in serie A ed è stata anche la squadra che ha totalizzato meno punti del suo gruppo in Europa League, eliminata quindi al primo turno della competizione europea
L’olandese, ora al comando di Atlanta United, ritiene di non aver ricevuto il sostegno necessario per cacciare alcuni “marci” individui dallo spogliatoio, e che qusto sia stato l’elemento determinante per il mancato successo della sua avventura in nerazzurro.

“Avevo preso troppo all’Inter”, ha detto De Boer a AD. “Volevo cambiare l’intera struttura e la cultura perché quel club non aveva vinto nulla per molto tempo. Avevo a che fare con un gruppo marcio ma non mi è stato permesso di buttare fuori alcuni giocatori. “

“Forse avrei dovuto spingere un po ‘di più, perché se vuoi creare un cambiamento, devi fare molto da subito. Forse ho cercato di essere amico di tutti e non era possibile.

In seguito al suo disastro italiano, De Boer ha poi intrapreso la sua avventura, seppur breve, al Crystal Palace, dove è stato esonerato dopo appena cinque partite. Il Crystal ha perso tutte e quattro le partite della Premier League sotto la sua guida senza segnare nemmeno un gol, molto probabilmente perché il cambio drastico di gestione tra De Boer e Sam Allardyce non è stato molto semplice.

L’olandese ammette che avrebbe potuto fare le cose meglio in quei due frangenti, ma ha dichiarato che ha imparato anche in quei due frangenti: “Ho fatto cose buone all’Inter e al Crystal Palace, ma devo anche guardarmi allo specchio e ammettere che alcune cose sarebbero potute andare meglio.

L’avventura in MLS ad Atlanta

Ha preso il controllo ad Atlanta nel dicembre dello scorso anno e ha gestito due vittorie dalle sue sette partite in carica fino ad ora, anche se nessuno di loro è arrivato in MLS, registrando due pareggi e una sconfitta, lasciandoli nono nella Eastern Conference.

0 0 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x