Home Calciomercato Marcelino Moreno è il nuovo DP di Atlanta United in MLS

Marcelino Moreno è il nuovo DP di Atlanta United in MLS

di Nicolò Grosso

Atlanta United ha vissuto, fin qui, un campionato deludente. Così, la dirigenza dei Five Stripes, per  provare a svoltare la stagione, ha scelto di operare una piccola rivoluzione sul mercato. Recentemente, infatti, il DP Pity Martinez è stato venduto in Arabia Saudita. La cessione dell’argentino, autore di un anno e mezzo negativo negli Stati Uniti ha portato denaro fresco nelle casse dei rossoneri, che hanno potuto rimpiazzare la loro stella con un nuovo acquisto importante: Marcelino Moreno.

Ufficiale: Marcelino Moreno è un nuovo giocatore di MLS

Immagine presa da «Atlud.com»

L’ufficialità è arrivata ieri pomeriggio, con il club della Georgia che ha annunciato il colpo di mercato con un comunicato sul proprio sito web.

Le cifre

Stando ai dati riportati da «Transfermarkt», Marcelino Moreno arriva ad Atlanta per una cifra che si aggira intorno ai 6,5 milioni di dollari, e verrà inserito nella lista dei Designated Players della squadra.

Chi è Marcelino Moreno

Si tratta di un centrocampista centrale, venticinquenne, argentino, di 168 cm  e destro di piede, che ha sempre giocato, fino ad ora, nel Lanús. Ha caratteristiche prevalentemente offensive, e può giocare anche da esterno d’attacco, su entrambe le fasce. I suoi principali punti di forza sono il dribbling e l’abilità nell’esecuzione dei passaggi, mentre pecca un po’ nelle fasi di difesa e di finalizzazione. Riguardo al suo stile di gioco, tende a portare molto palla, e preferisce partire largo per poi tagliare verso il centro quando le azioni si fanno potenzialmente pericolose.

Il direttore tecnico di Atlanta, Carlos Bocanegra, ha salutato con entusiasmo l’ingaggio di Marcelino Moreno. L’ex difensore del USMNT ha dichiarato:

“È un centrocampista offensivo dinamico che ha dimostrato di essere un giocatore importante nella Superliga argentina. Ha un fantastico equilibrio e capacità di cambio di direzione ed è un giocatore che può creare da solo o coinvolgere gli altri nel gioco.”

Nella sua carriera da professionista, Marcelino Moreno ha collezionato 106 presenze con la maglia del Lanús, di cui 85 in Superliga, competizione in cui ha segnato 4 reti. Tre di queste, tra l’altro, oltre a sei assist, sono arrivate nell’ultima stagione, la sua migliore in carriera.

L’eredità di Almiròn e Martinez

In sostanza, dunque, si tratta di un buon calciatore, anche se certamente non ha lo status dei due precedenti numeri 10 dei Five Stripes, Almiròn e Pity Martinez, i giocatori che, in teoria, è chiamato a sostituire.

Non bisogna però fare l’errore di sottovalutarlo, perché Moreno, benché meno famoso, e sicuramente anche meno talentuoso, di Martinez, può essere molto più funzionale per il gioco di Atlanta, rispetto al Pity. Rispetto al connazionale, infatti, Moreno è più playmaker e meno volante. In sostanza, si tratta di un calciatore più creativo e riflessivo di Martinez, che invece non è un organizzatore di gioco.

Ai campioni MLS 2018, infatti, fin qui, è mancato un regista, e la squadra ha faticato parecchio a imbastire azioni d’attacco organizzate. In questo senso, Marcelino Moreno può senz’altro dare una grossa mano al suo nuovo club.

Moreno, dunque, come caratteristiche, è più simile ad Almiròn (anch’egli ex Lanús) che a Martinez. Non aspettiamoci,però, di vedere ripetere all’argentino le stesse prestazioni offerte dal paraguaiano nel suo periodo in MLS. Moreno, infatti, come calciatore, si colloca sicuramente almeno un gradino sotto rispetto all’attuale trequartista del Newcastle. Rispetto a Miggie, inoltre, il nuovo acquisto dei Five Stripes è meno abile in fase difensiva e, soprattutto, molto meno presente in zona gol.

Rischio fiasco

Foto presa da Espn.com

Come detto sopra, l’acquisto di Moreno potrebbe svoltare la stagione di Atlanta. Potrebbe, però, rivelarsi anche un grosso fiasco. Non ci sono grossi dubbi, sia chiaro, sulle qualità del ragazzo e sulla sua utilità tattica alle necessità del suo nuovo club. Di dubbi, però, non ce n’erano neanche quando Atlanta aveva acquistato il Pity Martinez. L’ex River, però , era stato voluto dal Tata Martino, mentre poi la stagione 2019 dei Five Stripes è iniziata con Frank De Boer, che in Georgia ha fallito anche per essersi trovato in rosa un DP non adatto al suo tipo di calcio. Dunque, dal momento che, dopo l’esonero dell’olandese, la dirigenza rossonera non ha ancora scelto un nuovo coach “a tempo pieno”, il rischio che un caso Martinez-bis si ripeta c’è. Al prossimo allenatore dei Five Stripes, infatti, potrebbe non servire un giocatore con le caratteristiche di Moreno, il quale, invece, per l’allenatore provvisorio Stephen Glass, sembra poter risultare fondamentale.

Insomma, Atlanta, con l’ingaggio di Marcelino Moreno, si è assicurata un giocatore funzionale e di buon livello, che, forse, le farà fare un salto di qualità, permettendole di svoltare una stagione fin qui da dimenticare. Probabilmente, però, non si tratterà di un colpo in grado di ribaltare completamente gli equilibri della MLS

Nelle prossime settimane scopriremo se quello di Moreno si sarà rivelato un acquisto azzeccato da parte di Atlanta United.

0 0 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x