Home News PLAYOFF 2018: New York City F.C. VS Philadelphia Union

PLAYOFF 2018: New York City F.C. VS Philadelphia Union

di Giovanni Sichel

Mancano poche ore all’inzio dei Knockout Round Matches – quelle che noi chiameremmo “partite ad eliminazione diretta” – che sanciranno l’inizio di questi Playoff 2018 per la Major League Soccer. Nella prima sfida che andrà in scena a mezzanotte – ora italiana –  si affronteranno allo Yankee Stadium le due squadre che si sono affrontate giusto quattro giorni fa. Stiamo ovviamente parlando di New York City F.C. e Philadelphia Union.

COME ARRIVANO LE DUE FRANCHIGIE A QUESTI PLAYOFF?

Delle otto contendenti di questi Knockout Round Matches, la partita che vede impegnate queste due franchigie dovrebbe essere quello con meno incognite. Infatti nell’ultima week di Regular Season, nel MLS Decision Day, City e Union si sono affrontate proprio nel Bronx per decidere chi delle due avrebbe ottenuto il terzo posto e quindi anche il vantaggio di giocare in casa. Un’occasione che nessuna delle due poteva permettersi di perdere, ma che alla fine ha sfruttato la squadra capitanata da David Villa arrivando così terza nella classifica finale della Eastern Conference e condannando Philadelphia al sesto posto.

Per Philadelphia sarebbe stata una vittoria fondamentale che le avrebbe permesso di guadagnare il fattore casa dove il 19 Agosto, nell’unico precedente con New York di questa stagione,  aveva trovato la vittoria per 2-0. La vittoria allo Yankee Stadium, invece, non è ancora mai arrivata ed il miglior risultato mai ottenuto è stato un pareggio. 

NEW YORK CITY F.C.: IN CAMPO DA FAVORITI

Il capitano dei citizens è chiamato a guidare New York in questi playoff

La vittoria per 3-1 di domenica scorsa è sicuramente una grande iniezione di fiducia nel morale dei citizens che non stavano attraversando il loro miglior periodo della stagione con una sola vittoria negli ultimi due mesi prima di questa partita. Il risultato non è certamente scontato, ma guardando le statistiche della stagione, il fattore casa è molto più di un semplice numero: su 17 partite disputate in casa, sono state ben dodici le vittorie, quattro i pareggi ed solo una sconfitta. Se a questo aggiungiamo che nella sua storia Philadelphia non è mai riuscita a vincere allo Yankee Stadium, tutto sembrerebbe indicare New York come la favorita.

Probabile formazione: (4-2-3-1) S. Johnson; A. Tinnerholm, M. Chanot, A. Callens, B. Sweat; A. Ring, Y. Herrera; J. Medina, M. Moralez, I. Tajouri-Shradi; David Villa.

Non sembrano esserci troppi dubbi per coach Torrent che potrà schierare il suo miglior undici possibile con il terzetto MedinaMoralezTajouri dietro la punta di diamante che porta il nome di David Villa. Insieme i quattro citizens hanno messo a segno 39 dei 59 gol di questa stagione 2018 e 31 assist dei 53 complessivi. Un dato negativo, invece, è la media gol per minuti giocati di David Villa: 1 gol ogni 183 minuti circa, la sua quinta peggior media gol contro un team della MLS.

PHILADELPHIA UNION: IL SOGNO DI UNA CENERENTOLA

Servirà il miglior Picault perché gli unions possano superare i citizens

Le parole di coach Curtin alla fine dell’ultimo match sono state molto forti: “Contro una squadra come New York non puoi permetterti, in una sera, di sbagliare un rigore, farti un autogol e concedere un gol da calcio d’angolo… New York ha dominato dal fischio d’inizio ed il doppio vantaggio dopo i primi 10 minuti di partita ne sono la testimonianza… Il nostro compito sarà difficile, ma siamo forti, veniamo da una buona stagione e possiamo farcela“. Da qui e dai secondi 45 minuti contro i citizens dovranno ripartire gli unions.

Probabile formazione: (4-2-3-1) A. Blake; M. McKenzie, A. Trusty, R. Gaddis; A. Bedoya, H. Medunjanin; C.J. Sapong, B. Dockal, F. Picault; C. Burke.

L’unico indisponibile per coach Curtin è David Accam costretto al riposo dopo un’operazione chirurgica a causa di un’ernia, ma non è certo questo il problema più grave da risolvere per il mister che dovrà anche tenere a freno i malumori dello spogliatoio, soprattutto fra Dockal e Burke che non sono certo mandate a dirsele durante l’ultima sfida. Certo se gli unions sperano di ribaltare i pronostici avranno bisogno che i due ritrovino la giusta intesa. 

Chi invece rischia di perdere il posto da titolare è C.J. Sapong che, secondo coach Curtin, ha sofferto gli spazi troppo stretti mentre Ilsinho potrebbe sfruttarli al meglio con le sue qualità tecniche.

NEW YORK CITY F.C. VS PHILADELPHIA UNION: IL PRONOSTICO

Da quanto visto fino ad oggi non sembrerebbe esserci storia: New York City ha la sfida in pugno. Tra una maggior solidità offensiva e le prestazioni che ci ha abituato a vedere fra le mura amiche alla fine non dovrebbe essere una partita così complessa per i citizens. 

A Philadelphia non resta dunque che tirare fuori la miglior prestazione della stagione se vuole vincere per la prima volta nella sua storia allo Yankee Stadium, ma secondo noi, le speranze sono minime.

0 0 vote
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x