Home News Le finali di Conference MLS non sono mai scontate

Le finali di Conference MLS non sono mai scontate

di Nicolò Grosso

Seguire la MLS è una esperienza che non ti lasica mai deluso… mai!

Finalmente ci siamo: siamo giunti all’atto finale della venticinquesima edizione della MLS. È stato un viaggio complicato, pieno di ostacoli, ma alla fine si è riusciti ad arrivare in fondo, al Mapfre Stadium di Columbus, Ohio, dove nella notte fra sabato e domenica si giocherà la finale della MLS Cup 2020.

A sfidarsi nella gara conclusiva di questa bellissima ed emozionante stagione saranno i Columbus Crew di Zardes e Zelarayan e i Seattle Sounders di Lodeiro e Ruidiaz, che lo scorso fine settimana si sono laureati campioni rispettivamente della Eastern e della Western Conference.

I Crew, in finale di conference, hanno battuto 1-0 i New England Revolution. Come da pronostico, sono stati i gialloneri a tenere il pallino del gioco in mano durante tutti i 90 minuti. New England ha provato dapprima a rispondere con azioni lente e manovrate, poi con rapide ripartenze, affidandosi a Buksa, che però è stato lasciato troppo solo. Il polacco, così, è riuscito a rendersi pericoloso soltanto in due occasioni, colpendo anche un palo, ma senza riuscire a segnare. Dall’altra parte, i Crew sono arrivati più volte nei pressi dell’area avversaria, ma un Turner eroico ha reso loro le cose difficili. Alla fine, il gol dei gialloneri è arrivato a metà secondo tempo con una bella azione concretizzata da Artur. Nel finale, poi, sono mancate le energie ai Revs (che hanno dovuto giocare un turno in più per entrare ai playoff) per riacciuffare il pareggio.

I Sounders, invece, hanno dovuto faticare molto di più per superare Minnesota, tanto che, fino all’89’ erano i Loons la squadra qualificata alla finale. La squadra con sede a Minneapolis, pur schiacciata nella propria metà campo per tutta la gara, era infatti passata in vantaggio con una punizione magistrale del solito Reynoso. Lo stesso argentino, poi, sempre da calcio piazzato, aveva servito a Dibassy l’assist per lo 0-2. La grande qualità della panchina dei Rave Green e i cambi di coach Schmetzer, però, hanno cambiato la partita. L’allenatore dei Sounders ha potuto inserire Smith, Bruin e Svensson: tre che sarebbero titolari in molte squadre di MLS. Proprio gli ultimi due sono risultati decisivi: l’americano ha aperto la rimonta al 75′, e lo svedese l’ha chiusa al 93′ con un colpo di testa da calcio d’angolo, dopo il pareggio di Ruidiaz, arrivato soltanto tre minuti, sempre da azione di corner.

In finale, dunque, sono arrivate le due squadre che hanno dimostrato di essere le più forti dell’intera MLS.

Sarà una sfida da seguire con attenzione, per l’abbondanza di talento in campo: Zelarayan e Lodeiro su tutti.

Sarà interessante, soprattutto, vedere come le due formazioni approcceranno il match. Entrambe, infatti, sono abituate a dominare gli incontri tramite il possesso palla e il pressing, ma questa volta si troveranno di fronte un’avversaria che non si farà schiacciare nella propria metà campo facilmente. Potrebbe risultarne così una partita molto tattica, così come una sfida caratterizzata da continui ribaltamenti di fronte.

I Sounders partono leggermente favoriti, per il fatto di essere i campioni in carica e di essere alla loro quarta finale negli ultimi cinque anni. D’altro canto, però, i Crew giocheranno in casa: un vantaggio non da poco, visto che fra le due città ci sono quasi 4000 Km e tre ore di differenza di fuso orario.

La finale si giocherà domenica alle 2:00, e sarà trasmessa in diretta da DAZN. Impostate la sveglia, dunque: lo spettacolo ripagherà senz’altro lo sforzo.

0 0 votes
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il sito web colleziona i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Le terremo al sicuro per te. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x