Home MLS WORLD Guida alla MLS 2021: San José Earthquakes

Guida alla MLS 2021: San José Earthquakes

di Nicolò Grosso
San Josè Earthquakes | MLS Magazine Italia
Squadra: San José Earthquakes
Conference: Western
Stelle: Chris Wondolowski, Jackson Yueill, Christian Espinoza (DP)
Obiettivo: playoff
Maglia:

 

San José Earthquakes: guida alla MLS 2021

Dopo diverse stagioni passate a galleggiare nei bassifondi della classifica di Western Conference, nel 2020, al secondo anno con Matias Almeyda in panchina, i San José Earthquakes sono riusciti a qualificarsi per i playoff.

Lo hanno fatto nel loro stile: alternando plateali goleade subite a vittorie entusiasmanti.

Come giocheranno i San José Earthquakes

La discontinuità, quindi, è il marchio di fabbrica dei californiani. Almeyda, infatti, li ha plasmati sulla base di un gioco avanguardistico, che prevede un calcio qualitativo e e votato all’attacco, con un sistema difensivo basato su pressing alto e marcature a uomo in ogni zona di campo e in qualsiasi circostanza.

Questo tipo di piano di gara implica ovviamente il fatto che i Quakes utilizzino un sistema di gioco molto fluido.

Per semplificare, però, si può immaginare lo schieramento di San José come un 4-2-3-1 (con Fierro, il neo-acquisto Chofis Lopez e Espinoza sulla trequarti), o al massimo un 4-4-2 molto offensivo, con due ali/trequartisti come esterni di centrocampo.

Roster

Oltre ai tre giocatori sopra citati, la batteria dei trequartisti e esterni d’attacco è formata anche dal veterano Salinas e dai giovanissimi Fuentes e Haji.

In avanti, a seconda del modulo scelto dal tecnico argentino, giocheranno uno o due fra Rìos, il giovane Cowell e lo storico capitano Wondolowski.

Dietro, invece, ci sono pochissimi dubbi: i quattro difensori, da sinistra a destra, saranno Marcos Lopez, Alanis, Jungwirth e Thompson.

Anche in porta la gerarchia è facile da descrivere: il giovane Marchinowski è il titolare e l’espertissimo Vega la riserva. Più difficile, invece, è prevedere quale sarà il loro rendimento, dato che entrambi sono portieri di buona qualità ma anche di scarsa continuità.

Continuità, e sostanza invece, saranno garantite da Remedi (appena arrivato da Atlanta), che contenderà a Judson il posto da titolare in mediana al fianco del regista Yueill, il cuore pulsante del complicato organismo che è la squadra di Almeyda.

Cosa aspettarsi

La quantità di Remedi e Judson, la qualità di Espinoza, Chofis Lopez e Yueill, la freschezza di Cowell e Marcos Lopez e l’esperienza di Alanis e Wondolowski: sono queste alcuni delle caratteristiche della squadra di Almeyda, il cui principale punto di forza, però, è proprio la capacità dei calciatori di essere un gruppo compatto, che crede nelle idee del suo tecnico e dà tutto in campo per lui.

Con queste premesse, non c’è dubbio che i San José Earthquakes possano lottare per qualificarsi ancora una volta ai playoff, che è il loro obiettivo di questo 2021.

Non sarà certo facile riuscirci. Se ce la faranno, poi, non è detto ai playoff non possano tirare fuori dal cilindro qualche prestazione travolgente, come a volte capita loro. E allora, sempre ammesso che si qualifichino per la post-season, chissà che non possano addirittura fare strada…

In sostanza, i San José sono una mina vagante con buone possibilità di fare male anche a qualche big.


> scarica la guida completa alla MLS 2021 <

0 0 votes
Article Rating

Ti potrebbe interessare anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il sito web colleziona i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Le terremo al sicuro per te. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x